Sistemi di videocitofonia: cosa considerare prima dell’acquisto?

I videocitofoni funzionano esattamente come dei semplici citofoni, consentendo quindi la comunicazione con l’esterno dell’abitazione. Tuttavia, sfruttano anche il video per mettere in comunicazione le due parti (interna ed esterna), attraverso una webcam.

Nonostante il videocitofono non sia indispensabile, in quanto capace di svolgere le stesse funzioni di un citofono semplice, è senza dubbio una sicurezza in più per la propria abitazione, soprattutto se viene collegato ad un sistema antifurto.

Esistono principalmente due tipi di videocitofoni: quelli cablati e quelli senza fili. I citofoni wireless prevedono, come intuibile, numerose comodità.

Essi, infatti, non richiedono lavori di muratura, a differenza di quelli con fili, e possono essere installati ovunque perché non necessitano di spazi per la collocazione di cavi, canaline, ecc..

Consentono, inoltre, di rispondere al citofono anche se non ci troviamo in casa.

Inoltre, una volta installati i due blocchi principali (quello di chiamata e quello di risposta) è possibile aggiungere altri punti di risposta facilmente in tutte le stanze della casa e collegarlo anche al proprio smartphone.

Cosa considerare prima dell’acquisto di un videocitofono

Ci sono alcune considerazioni che dovreste fare prima dell’acquisto di un videocitofono.

La prima è, senza dubbio, la facilità di installazione. Consigliamo di scegliere un sistema facile da installare, perché aumenta certamente le probabilità di un miglior funzionamento.

Essendo il video ciò che lo differenzia da un semplice citofono, è senza dubbio indispensabile che la qualità video e audio sia buona, al fine di mantenere un buon livello di sicurezza, e che il monitor sia sufficientemente grande per consentire di individuare eventuali soggetti sospetti.

Un altro fattore da prendere in considerazione è il funzionamento della parte esterna del citofono, la “scatola esterna”, anche in condizioni metereologiche avverse o semplicemente nelle ore serali e notturne. Devono quindi essere ben sistemate le luci esterne e la scatola deve essere protetta da eventuale pioggia/neve.

Ci sono poi delle funzionalità aggiuntive, che alcune case produttrici propongono, ma che non sono indispensabili.

Queste comprendono, ad esempio, lo scatto di una fotografia alla chiamata, così come la registrazione del video degli accessi e delle comunicazioni. O ancora, la presenza continua di una telecamera attiva, che riprende l’esterno dell’abitazione (in questo caso è obbligatorio dichiarare che la zona è videosorvegliata, per ragioni di privacy).

Alcuni videocitofoni consentono anche di trasferire le chiamate su un telefono, attraverso la rete GSM.

Il consiglio più prezioso che sentiamo di darvi è però, in conclusione, quello di scegliere un marchio affidabile, che fornisca la documentazione tecnica in italiano, che sia esperto nel settore e che possa fornirvi un adeguato servizio di reso, garanzia o manutenzione in caso di problemi con le apparecchiature.