Videosorveglianza domestica e condominiale: l’infografica del Garante della Privacy

Regole privacy videosorveglianza

Il Garante della Privacy ha pubblicato sul suo sito una tabella informativa semplificata che illustra le regole aggiornate in merito alla videosorveglianza di ambienti privati e condominiali.

Parliamo di quegli impianti che vengono installati in contesti domestici e che possono coinvolgere anche delle parti comuni.

Garante Privacy Videosorveglianza infografica
Visualizza l’infografica del Granate della Privacy.

In particolare la grafica fornita dal Garante evidenzia i seguenti obblighi:

  • le telecamere installate devono essere idonee a riprendere zone e aree di “propria esclusiva pertinenza“;
  • è necessario che vengano utilizzati metodi tecnici che permettano di coprire, oscurare, confondere parti della zona ripresa nei quali compaiano anche proprietà e aree di terzi, qualora non fosse possibile escluderle dalla ripresa;
  • se le aree riprese comprendono anche una servitù di passaggio in capo a terzi, è necessario acquisirne il consenso una tantum.

Il documento aggiunge che è tassativo:

  • che le aree condominiali o di terzi non siano oggetto di ripresa;
  • che le aree aperte al pubblico, come strade, piazze, marciapiedi, eccetera, non siano oggetto di ripresa;
  • che le riprese non vengano comunicate, fornite diffuse o consegnate in alcun modo a terzi.

FAQ, approfondimenti e aggiornamenti

Vi consigliamo, oltre che tenere sempre d’occhio la nostra sezione news, di controllare saltuariamente la pagina dedicata alla videosorveglianza del Garante per essere sempre aggiornati in modo veloce e diretto.

Infatti il Garante sul sito fornisce informazioni semplificate integrano le informazioni ufficiali e più complesse, comunque da conoscere.

Vi forniamo qui alcuni link diretti utili alle principali risorse del settore: